Tucanetto Smeraldo

Pronto a scoprire uno dei tucani più belli del mondo? Qui sotto troverai moltissime informazioni su questo affascinante uccello tropicale. Impara dove vive, le sue carattestiche principali e divertiti scoprendo le immagini più belle di questo splendido animale.

Habitat Tucanetto Smeraldo

Questo uccello esotico vive in Messico nelle zone montuose, in Venezuela ed in Bolivia. Questo tucano è anche conosciuto con il nome di Aulacorhynchus Prasinus oppure Tucano Color Smeraldo. Il suo habitat naturale lo si può trovare all’interno delle foreste umide e nella giungla aperta, dove usa il fogliame per potersi mimetizzare, principalmente però vive ad alta quota. Lo si può trovare in gruppi da 5 a 10 uccelli della stessa specie. Questo esemplare è un tucano domestico ed è molto affettuoso con il proprio padrone, se lo nutri bene e lo coccoli ed ama interagire e giocare con chi lo cura. Questo tucano è molto intelligente ed impara subito, possiamo tranquillamente dire che non ci potrebbe essere compagnia migliore della sua. Nonostante questo in alcuni paesi come in Costa Rica che a Panama è severamente vietato commercializzare e possedere questa specie di tucano. In altri paesi è necessario, proprio per non cadere nell’illegalità, affidarsi a ottimi allevatori che siano in regola con i permessi pertinenti alla vendita di questo esemplare. Essendo una specie molto attiva ha la necessità, quando cresciuto in cattività, di una gabbia adeguata in cui può saltellare tranquillamente da una parte all’altra, oltre a questo per prendersi cura nel miglior modo di questo uccello, bisogna stare molto attenti alla sua dieta, infatti non deve essere ricca di ferro (ottimale sarebbe una misura di ferro inferiore ai 100 ppm - parte per milione- se inferiore ai 70 ppm ancora meglio) in quanto questo potrebbe creare nel tucano l’emocromatosi come in un essere umano. Solitamente i tucani, essendo animali tropicali non sopportano le basse temperature, quindi se allevati in voliere sarà necessario, durante i periodi invernali, creare un rifugio riscaldato che sia collegato alla voliera.

Caratteristiche Tucanetto Smeraldo

Il tucano smeraldo è lungo circa 30-35 centimetri e il suo peso varia dai 118 ai 230 grammi, le sue ali sono lunghe circa 12,6 centimetri, la femmina è leggermente più piccola con il becco più corto e più sottile, e anche le sue ali sono più corte, 12 centimetri. Le piume sono di un brillante colore verde con la parte terminante della coda (lunga circa 11,6 centimetri)di colore rosa-giallo che sfuma poi in arancione. Il suo becco nella parte inferiore è di colore nero mentre la parte superiore è di colore giallo contornato alla base da una macchia di colore bianco. Solitamente alla base della mascella ha una macchia rosa-giallo che diventa arancione alla luce del sole, e la sua gola è bianca, anche se in alcuni esemplari può essere blu.Gli occhi sono cerchiati e possono andare dal colore blu al rossastro e l’iride dell’occhio è di colore nero. Per quanto riguarda la riproduzione in libertà questa specie per creare i nidi solitamente sfrutta quelli dei picchi o utilizza delle cavità dell’albero. L’ingresso della cavità è di forma ovale e misura circa 8 centimetri di altezza e 6,5 di larghezza, qui la femmina deposita da 3 a 4 uova, che sono di colore bianco, ovali e mediamente misurano 3 centimetri per 2 centimetri circa.Sia il maschio che la femmina si occupano della cova e dell’incubazione delle uova, che inizia da quando la femmina depone il secondo uovo e dura circa 16 giorni, oltretutto la femmina cova anche di notte. Come dicevamo, entrambe se ne occupano anche alla nascita, nutrendoli con frutta e piccoli animali fino a che non saranno in grado di cibarsi da soli. I cuccioli nascono nudi, senza piume, e sordi, per questo restano nel nido con i genitori per circa 40-45 giorni, e una volta conosciuto l’ambiente in cui vivranno saranno liberi di staccarsi dai genitori e di prendere il volo. La dieta di questo genere di tucano comprende molta frutta ma a volte si nutre anche di piccoli insetti, di invertebrati terrestri come ragni, centopiedi, coleotteri, lepidotteri, mosche ed anche di vertebrati come uccelli e uova, piccole lucertole e serpenti. I predatori di questa specie sono il Falco Bicolore (Accipiter Bicolor), l’Aquila Ornata (Spizaetus Ornatus), il Falco di foresta (Micrastur Ruficollis) e il Falco dal petto arancione (Falco Deiroleucus)