Tucanetto Guancegialle

Il nome scientifico di questo bellissimo tucanetto nero è Selenidera Spectabilis ed è originario della Colombia, dell’Ecuador, di Panama e delle Honduras.

Habitat del tucanetto guancegialle

Il suo habitat naturale lo si trova nelle foreste umide, nelle aree boschive e ad un’altitudine che varia dai 300 ai 1500 metri sul livello del mare. Solitamente questa specie vive in gruppi formati da circa 10-15 uccelli, anche se vivono benissimo anche da soli o in compagnia del partner, una particolarità di questo tucano è che è estremamente monogamo, quindi se la compagna muore non si accoppierà mai più con nessun altra femmina.

Caratteristiche del tucanetto guancegialle

Il tucano nero è lungo tra i 36 e i 38 centimetri e pesa mediamente 220 grammi, l’esemplare femmina, come in altre specie di tucano, è leggermente più piccola del maschio. Il suo piumaggio è di colore verde oliva nella parte posteriore e la sua coda è di colore grigio-blu. Le ali sfumano dal colore verde oliva al nero (penne primarie) e la sua testa e la parte inferiore sono di colore nero. Ai lati della testa ha due cuffie gialle, composte da ciuffi gialli e bianchi che ricordano molto la forma delle orecchie. L’iride dei suoi occhi è sul rosso molto scuro e il suo muso è di colore verde-giallo con la zona dell’occhio colore blu, le sue guance sono di color giallo-arancio. Una peculiarità di questo tucano è il suo becco, che è lungo fino a 102 millimetri con sfumature grigio-blu. Come i tucani di altre specie anche il tucano nero si ciba esclusivamente di frutta, ma non disdegna gli insetti, piccoli invertebrati come ragni, millepiedi, vermi, o uova di altri uccelli. Anche questa specie di tucano, come altre, utilizza delle cavità dell’albero per potersi rifugiare, per l’accoppiamento e soprattutto per utilizzare queste cavità come nido per depositare le uova. L’ingresso della cavità è di forma ovale e misura circa 8 centimetri di altezza e 6,5 di larghezza, qui la femmina deposita dalle 3 alle 4 uova, che sono di colore bianco, ovali e mediamente misurano 3 centimetri di lunghezza per 2 centimetri di larghezza circa. Sia il maschio che la femmina si occupano della cova e dell’incubazione delle uova, che inizia da quando la femmina depone il secondo uovo e dura circa 16 giorni, oltretutto la femmina cova anche di notte. Come dicevamo, entrambe se ne occupano anche alla nascita, nutrendoli con frutta e piccoli animali fino a che non saranno in grado di cibarsi da soli. I cuccioli nascono nudi, senza piume, e sordi, per questo restano nel nido con i genitori per circa 40-45 giorni, e una volta conosciuto l’ambiente in cui vivranno saranno liberi di staccarsi dai genitori e di prendere il volo. Nonostante tanti allevatori o commercianti lo vendano come esemplare esotico, questa specie non è in pericolo d’estinzione, se vorrai crescerlo in cattività, per acquistarlo avrai bisogno di tutti i documenti e le licenze del caso. Se lo vuoi tenere in casa ricordati che ha la necessità di avere una gabbia adeguata, dove potrà muoversi liberamente. Non è un animale violento ma può comunque essere aggressivo durante la stagione riproduttiva o se viene disturbato da un intruso.